Un uomo è stato quasi ucciso a coltellate dai suoi fratelli per soli cinquanta euro

Ultimi articoli
Newsletter

Sant'Antimo | UNA LITE tra fratelli degenera in un quasi omicidio

Un uomo è stato quasi ucciso a coltellate
dai suoi fratelli per soli cinquanta euro

Nel rione popolare di via Solimene, un litigio tra fratelli per cinquanta euro, degenera in un quasi omicidio

Redazione Online

Intervento tempestivo dei carabinieri
Intervento tempestivo dei carabinieri

SANT’ANTIMO | Ancora una tragedia della povertà. A S. Antimo, in una palazzina del rione popolare di via Solimene, grazie all’intervento tempestivo dei carabinieri, avvisati da una vicina, non è stato consumato un omicidio. Protagonisti, tre fratelli, due dei quali hanno infierito contro uno dei tre, colpendolo con 7 coltellate, perché non aveva restituito loro un prestito di 50 euro. I colpevoli non avevano alcun precedente penale, conducevano una vita onesta nel senso che non avevano mai cercato guadagni illeciti. La loro vita, sarebbe meglio dire non vita, andava avanti nella speranza di trovare un lavoro, lavoro che non avevano mai trovato, perciò si arrangiavano con piccoli lavoretti saltuari. Costretti a vivere tutti e tre a casa dei genitori, non avevano potuto costruirsi una famiglia propria, né pensare a un progetto di vita dignitoso, non avendo all’età di 50 anni, trovato un lavoro regolare.

Lunedì 22 luglio 2013

© Riproduzione riservata

837 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: